Venosa la città di Orazio tra i borghi più belli d'Italia



Oggi voglio parlarvi di una meta del mio ultimo tour fatto in Basilicata; come ultima destinazione abbiamo scelto di scoprire Venosa, cittadina situata vicino al confine nord ovest della regione con la Puglia.
Venosa è situata nell'area del Vulture, territorio famoso per i vini, per la sua tradizione, per i suoi luoghi dalla natura incontaminata.
La città fa parte dell'associazione "Borghi più belli d'Italia" e se ne capisce il motivo visitandola.
Le sue origini sono molto antiche e assunse notevole importanza come colonia romana nel periodo delle guerre puniche, diventando un polo commerciale sempre più rilevante.Da ricordare inoltre che diede i natali a Quinto Orazio Flacco, famoso poeta latino, di cui si può vedere la casa.

Ci sono molti monumenti che manifestano l'antico splendore venosino e che vi consiglio sicuramente di visitare; in un pomeriggio riuscite a completare il giro dei punti di maggior interesse.
Le tre principali attrattive sono il castello  aragonese costruito nel 1470 dal duca Pirro Del Balzo con all'interno il museo Archeologico e la Biblioteca comunale, la chiesa della Santissima Trinità costituita dalla chiesa vecchia e quella nuova(l'Incompiuta) e i vicini scavi romani.
Facendo il biglietto all'ingresso del museo nel castello(2,50 euro il costo) si può accedere anche all'area degli scavi romani e dell'Incompiuta mentre l'ingresso nella chiesa vecchia della Santissima Trinità è gratuito.
All'interno di quest'ultima ci sono dei bellissimi affreschi e sono tumulati gli Altavilla(da annoverare la presenza di Roberto Il Guiscardo, famoso condottiero normanno.




Tomba degli Altavilla
Subito all'esterno della vecchia chiesa è presente l'area archeologica della vecchia città romana e si può accedere all'interno della chiesa dell'Incompiuta, incominciata a costruire sfruttando i materiali dell'anfiteatro romano e mai terminata.





Dall'altra parte della strada si può vedere quello che resta di un grande anfiteatro che doveva avere una capienza di circa 10000 spettatori.
Una volta visitata la zona degli scavi, l'Incompiuta e la vecchia chiesa della Santissima Trinità il tour prosegue nel castello aragonese con visita al museo archeologico.
Il castello è posizionato al centro del paese in una bella piazza molto frequentata dagli abitanti per la presenza di molti locali.
Si può accedere nell'ampio cortile e salire sui camminamenti di ronda tra una torre e l'altra ma purtroppo non si può accedere alle torri; la vista dalla sommità dei camminamenti è suggestiva.






Nel museo ci sono diverse sezioni che permettono di vedere reperti che vanno dal periodo preistorico all'età del bronzo.


E' inoltre  possibile cogliere l'importanza dell'insediamento ebraico nella città con numerosi reperti che ne testimoniano la presenza; in periferia sono anche state rinvenute delle catacombe ebraiche.

Da segnalare inoltre la presenza di alcune chiese di indubbio valore architettonico come la Concattedrale di Sant'Andrea e la Chiesa del Purgatorio.
Se vi recate in Basilicata mettete nella lista nei luoghi da visitare Venosa, non ve ne pentirete sicuramente.

Commenti

  1. Ben detto...un luogo assolutamente da visitare!!!

    RispondiElimina
  2. eToro is the #1 forex trading platform for beginning and professional traders.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari